Biografia (Ita, Esp, Fr)

img_2259.jpg

Mi chiamo Elisabetta Orlandi, sono nata il 28 giugno 1970 e da qualche anno sono tornata a vivere ai piedi delle colline vicino a Verona.

Il percorso formativo e lavorativo che ho seguito mi ha permesso di ottenere una preparazione multidisciplinare: dopo aver completato il corso triennale in Marketing e Comunicazione Pubblicitaria dello IED di Milano, mi sono trasferita a Parigi e vi sono rimasta cinque anni, lavorando nella leggendaria libreria internazionale Shakespeare&Company e studiando Letteratura Italiana e Letterature Comparate alla Université de Paris III-Sorbonne Nouvelle.

Dopo esser tornata in Italia, sono diventata mamma, ho conseguito il certificato CELTA della University of Cambridge e mi sono laureata in Lettere Moderne presso l’Università Statale di Milano. Recentemente ho conseguito il diploma DILS-PG II livello dell’Università per Stranieri di Perugia.

Dal 2008 all’estate del 2011 ho vissuto in Andalusia, lavorando come cantastorie in una meravigliosa fattoria didattica.

Parlo correntemente inglese, francese e spagnolo, e lavoro da quasi venticinque anni come interprete, traduttrice e insegnante di lingue.

La scrittura è da sempre presente nelle mie giornate: è per me uno dei mezzi privilegiati per vivere davvero ogni momento e riscoprirne l’unicità e l’incanto, un modo per raccontare il mondo e, perché no, contribuire a creare bellezza.

Nel giugno del 2012 è uscito, per i tipi delle Edizioni Paoline, Unmilioneottocentomila passi. Io, il mio bambino e il Cammino di Santiago: si tratta della trascrizione del mio diario del Cammino Francese, che ho percorso interamente a piedi per ben due volte – nel 2007 e nel 2008 – accompagnata da mio figlio, che all’epoca aveva appena otto anni. Il libro è stato presentato nel corso di varie rassegne culturali, oltre che in trasmissioni radiofoniche e televisive su reti nazionali.

Ho inoltre pubblicato un saggio di critica letteraria intitolato Oltre il limite. Contrainte e tensione creativa in Italo Calvino (Aemme Edizioni, Verona, 2008) e una raccolta di poesie dal titolo L’inattesa meraviglia, (Aemme Edizioni, Verona, 2010). Ad oggi ho tradotto una quindicina di libri da e verso inglese, francese e spagnolo.

Da sempre amo raccontare fiabe, sia tradizionali che scritte da me, sul filo di un lavoro di ricerca e creazione iniziato a Parigi più di vent’anni fa.

In Italia, oltre a performances di storytelling  nelle scuole, per alunni dai tre ai vent’anni, ho partecipato prestando il mio volto alla prima edizione del festival Incantastorie (Genova, 27 settembre 2014) e narrando La fanciulla-albero, una fiaba scritta per l’occasione e raccontata in italiano, inglese e spagnolo con la magistrale traduzione simultanea in LIS eseguita da Shukri Farah. Più recentemente (6 settembre 2015) sono stata invitata in veste di cantastorie al festival Infanzia InFantasia, tenutosi nella meravigliosa cornice del Castello di Osasco.

Amo viaggiare lentamente e nutrirmi della bellezza che si cela nelle piccole cose. Attualmente sto lavorando a un progetto di fiabe illustrate con Pamela Nigri, pittrice a Parigi, e collaboro con pittori e musicisti a Verona, Parigi e Madrid.

Annunci

9 risposte a Biografia (Ita, Esp, Fr)

  1. carla ha detto:

    complimenti!

  2. Pietro ha detto:

    Complimenti, ho lette un brano del tuo libro sul cammino e mi sono emozionato.

  3. Francesco ha detto:

    Gent.ma Elisabetta, ho finito di leggere il tuo libro che ho portato con me lo scorso luglio sul Cammino che, purtroppo, per ragioni di tempo (e fatica) ho percorso solo per il tratto da Sarria a Santiago.
    E’ un libro bellissimo. Genuino e sincero, pieno di te e delle tue emozioni. Senza sovrastrutture. Grazie per il tuo splendido racconto. Se mai riuscirò a tornare su quella magica via, mi piacerebbe ritrovare le stesse sensazioni che hai magnificamente descritto. Grazie ancora e ….un abbraccio a Giovannino!

  4. Lisa Bellini ha detto:

    Ciao Elisabetta, è la quinta volta che rileggo il tuo libro. Mi è stato regalato quasi due anni fa nel giorno del mio compleanno e mio figlio aveva solo due anni…Ho sognato da sempre di poter fare il Cammino, poi è nato mio figlio, inaspettato, e dopo aver letto il tuo libro mi sono detta “ok, lo farò con lui il Cammino!”. Ora ha tre anni e mezzo..occorre ancora un poco di tempo, ma nella mia testa persiste questa idea…Il tuo libro mi dà ogni volta la forza e l’entusiasmo per non spegnere il mio desiderio..ti sono grata per questa tua testimonianza…un abbraccio!

    • Elisabetta Orlandi ha detto:

      Cara Lisa,
      grazie per il tuo messaggio! Ti auguro di tutto cuore di poter percorrere il Cammino di Santiago con il tuo bimbo: vedrai che il momento arriverà, e sarà bellissimo!
      Un abbraccio a te!

  5. Ornitorinko ha detto:

    Interessante il tuo percorso e la tua storia. Se come noi sei un “animale strano”, potresti condividere la tua esperienza! Che te ne pare? 🙂 http://www.ornitorinko.com/about

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...